Sherwood Festival 2021

Sherwood 2021 | Park Nord Stadio Euganeo - Padova | #Sherwood21

Libri

Roberto Baggio. Credere nell’impossibile

Presentazione della graphic novel “Roberto Baggio. Credere nell’impossibile” (BeccoGiallo Editore)


ore 20.00 – Libri, Media & Produzioni

Con gli autori Mattia Ferri e Nicolò Belandi

La prima biografia a fumetti di uno dei più grandi fuoriclasse del calcio mondiale. “Ma cosa vuol dire avere successo? Per me vuol dire realizzare nella vita quello che si è, nel modo migliore. Questo vale per il calciatore, per il falegname, l’agricoltore o per il fornaio”.

Alle ore 21.00:
Proiezione su maxi-schermo della partita Italia-Austria, valida per gli Ottavi di Finale degli Europei di calcio


Vi invitiamo a seguire queste indicazioni:

• Per la sicurezza di tutti: evitate assembramenti, indossate la mascherina quando vi alzate dai tavoli, igienizzatevi frequentemente le mani.

• Per garantire la sopravvivenza del festival vi chiediamo di non introdurre bevande di nessun tipo dall’esterno.

• Nel rispetto della campagna “Sherwood Change For Climate Justice” vi ricordiamo che non si potranno introdurre vetro e plastica all’interno dell’area.

• Per il rispetto del nostro vicinato vi raccomandiamo di non suonare percussioni o altri strumenti dopo la mezzanotte!

Sherwood Festival è necessario! E sarà per tutt*.

Non sono necessarie prenotazioni


Infoline: 335.1237814
(Risponde dalle ore 13:00 alle 18:00)
Per info generali: info@sherwood.it

GASP! Fumetto a Sherwood – 3ª Edizione

Alle ore 18.00 e alle ore 21.00

Ottavi di Finale degli Europei di Calcio su Maxi-Schermo


Programma

Dalle ore 17.00:

Banchetti di autoproduzioni gagliarde

Mostra 157 – Isole e Persone: Venezia, una volta spogliata di Venezia”

Ore 19.30:

Presentazione del webcomic “157 – Isole e Persone” con Marta Spadavecchia e Anita Zaramella

157 Isole e Persone su Facebook

Presentazione di ”Socrates – L’immortalità della rivolta” (BeccoGiallo Ed.)
con Marco Gnaccolini e Cosimo Miorelli

Socrates su Facebook

ore 20.30:

Stagione – Racconto + Concerto – di e con Guido Brualdi

Guido Brualdi su Facebookore

ore 22.00:

Musica: Fuori dai Denti

Fuori Dai Denti su Facebook

Il GASP! (Gagliarde Autoproduzioni Sherwood Padova) è il contenitore per tutti i fumetti più gagliardi in circolazione! Anche quest’anno con noi ci saranno i banchetti delle autoproduzioni gagliarde e tanti altri appuntamenti che renderanno unica questa giornata.

GASP! su Facebook


Vi invitiamo a seguire queste indicazioni:

• Per la sicurezza di tutti: evitate assembramenti, indossate la mascherina quando vi alzate dai tavoli, igienizzatevi frequentemente le mani.

• Per garantire la sopravvivenza del festival vi chiediamo di non introdurre bevande di nessun tipo dall’esterno.

• Nel rispetto della campagna “Sherwood Change For Climate Justice” vi ricordiamo che non si potranno introdurre vetro e plastica all’interno dell’area.

• Per il rispetto del nostro vicinato vi raccomandiamo di non suonare percussioni o altri strumenti dopo la mezzanotte!

Sherwood Festival è necessario! E sarà per tutt*.

Non sono necessarie prenotazioni


Infoline: 335.1237814
(Risponde dalle ore 13:00 alle 18:00)
Per info generali: info@sherwood.it

Il manifesto della cura

Presentazione del libro “Il manifesto della cura. Per una politica dell’interdipendenza” (Alegre Edizioni)


ore 21.00 – Libri, Media & Produzioni

Con:

Marie Moïse e Jennifer Guerra (Curatrici di traduzione e postfazione)

La rete di associazioni e singoli “All You Can Care” insieme alle realtà di mutualismo ribelle nate in tutto il nordest prima e durante la pandemia presentano un dibattito attorno alla costruzione delle comunità di cura dal basso. A partire dalla presentazione del libro “Manifesto della cura”, scritto a più mani da “The Care Collective”, parliamo di come il principio organizzatore della cura sia una importante e radicale chiave di volta per costruire cambiamento reale nella nostra società. Contrapporre quindi al mercato neoliberale un’economia della cura basata sul benessere delle persone e non sul profitto è parlare di redistribuzione e di bisogni, di giustizia sociale e di disvelamento dei ruoli
imposti dalla razzializzazione e dal patriarcato.
Il Manifesto individua quattro cardini fondamentali per dare vita a comunità di cura: il mutuo soccorso, lo spazio pubblico, la condivisione di risorse e la democrazia di prossimità. Facendo tesoro delle buone pratiche dei movimenti femministi e ambientalisti propone una cura reciproca, non paternalista né assistenzialista: una «cura promiscua», che non discrimina nessuno ed è fuori dalle logiche di mercato. L’obiettivo è arrivare a un vero e proprio «stato di cura» che non solo crea infrastrutture di welfare «dalla culla alla tomba» ma genera una nuova idea di democrazia orientata ai bisogni collettivi. Dimostrando che la cura è il concetto e la pratica più radicale che abbiamo oggi a disposizione.


Vi invitiamo a seguire queste indicazioni:

• Per la sicurezza di tutti: evitate assembramenti, indossate la mascherina quando vi alzate dai tavoli, igienizzatevi frequentemente le mani.

• Per garantire la sopravvivenza del festival vi chiediamo di non introdurre bevande di nessun tipo dall’esterno.

• Nel rispetto della campagna “Sherwood Change For Climate Justice” vi ricordiamo che non si potranno introdurre vetro e plastica all’interno dell’area.

• Per il rispetto del nostro vicinato vi raccomandiamo di non suonare percussioni o altri strumenti dopo la mezzanotte!

Sherwood Festival è necessario! E sarà per tutt*.

Non sono necessarie prenotazioni


Infoline: 335.1237814
(Risponde dalle ore 13:00 alle 18:00)
Per info generali: info@sherwood.it

Politica e violenza

Presentazione del libro “politica e violenza. Teoria e pratica del controllo sociale” (Meltemi Ed.)


dalle ore 20.00 – Libri, Media & Produzioni

Con:

Alessandro Senaldi (Curatore)

Moderano:

Rossella Puca ed Elettra de Pirro (Radio Sherwood)


Il presente lavoro intende riempire un “vuoto”, per quanto paradossale: nonostante non manchino teorie e riflessioni sul ruolo della violenza all’interno della politica e della società, raramente queste sono riuscite ad analizzare tale tematica senza lasciarsi tentare dallo scandalismo o dalla morbosità. Anche le scienze sociali sono coinvolte nell’incapacità di spezzare il binarismo: identificare la violenza semplicemente come criminalità oppure, più raramente, minimizzarla per proporre un’immagine bonaria ed edulcorata di coloro che l’hanno praticata o che ancora la praticano Nel Novecento, però, la violenza politica non è stata un argomento tabù, casomai una sorta di Giano bifronte, dal momento che animava da un lato uno dei criteri di legittimità dello Stato (“detentore del monopolio della violenza legittima”, appunto), dall’altro le rivendicazioni di quelle organizzazioni politiche radicali che, negli anni Settanta e Ottanta, cercavano una sorta di “diritto alla violenza”. E oggi? Dentro un panorama politico in apparenza “pacificato”, il presente volume offre al lettore una serie di casi empirici e di riflessioni teoriche sul nesso tra politica e violenza nella società contemporanea.


Vi invitiamo a seguire queste indicazioni:

• Per la sicurezza di tutti: evitate assembramenti, indossate la mascherina quando vi alzate dai tavoli, igienizzatevi frequentemente le mani.

• Per garantire la sopravvivenza del festival vi chiediamo di non introdurre bevande di nessun tipo dall’esterno.

• Nel rispetto della campagna “Sherwood Change For Climate Justice” vi ricordiamo che non si potranno introdurre vetro e plastica all’interno dell’area.

• Per il rispetto del nostro vicinato vi raccomandiamo di non suonare percussioni o altri strumenti dopo la mezzanotte!

Sherwood Festival è necessario! E sarà per tutt*.

Non sono necessarie prenotazioni


Infoline: 335.1237814
(Risponde dalle ore 13:00 alle 18:00)
Per info generali: info@sherwood.it

Calcio e migrazioni

Presentazione del libro “Calcio e migrazioni”. Un fenomeno Mondiale (Bepress Ed.)


ore 20.00 – “San Precario Free Sport Area”

Con:

Gian Marco Duina (Autore)

Il gioco del calcio, con la sua diffusione mondiale, è sempre stato lo specchio dei fenomeni storici che lo circondavano. Sin dalla nascita dell’uomo, i flussi migratori ne hanno caratterizzato la specie, differenziandola da altri animali e permettendone la diffusione su tutto il globo, e con l’accentuarsi dei flussi migratori degli ultimi secoli anche il calcio non ne è rimasto immune.Come mai l’Italia due volte campione del mondo negli anni ’30 portava con sé numerosi argentini? Come mai la Francia campione del mondo nel 2018 contava molti giocatori provenienti dall’Africa? Che rapporto c’è tra la costruzione del Muro di Berlino e l’ampia presenza di calciatori di origine turca nella nazionale tedesca? Partendo dalle ventuno edizioni dei Mondiali di calcio, questo libro intende analizzare i fenomeni storico politici che hanno attraversato il nostro mondo tramite le storie di chi ha calpestato il palcoscenico più prestigioso del gioco più bello del mondo.

Alle ore 21.00 – Proiezione su maxi-schermo della partita Belgio-Italia, valida per i quarti di finale degli Europei di calcio “Euro2020”.


Vi invitiamo a seguire queste indicazioni:

• Per la sicurezza di tutti: evitate assembramenti, indossate la mascherina quando vi alzate dai tavoli, igienizzatevi frequentemente le mani.

• Per garantire la sopravvivenza del festival vi chiediamo di non introdurre bevande di nessun tipo dall’esterno.

• Nel rispetto della campagna “Sherwood Change For Climate Justice” vi ricordiamo che non si potranno introdurre vetro e plastica all’interno dell’area.

• Per il rispetto del nostro vicinato vi raccomandiamo di non suonare percussioni o altri strumenti dopo la mezzanotte!

Sherwood Festival è necessario! E sarà per tutt*.

Non sono necessarie prenotazioni


Infoline: 335.1237814
(Risponde dalle ore 13:00 alle 18:00)
Per info generali: info@sherwood.it

Il solco e il segno

Narrare lo sport per immagini


ore 20.00 – “San Precario Free Sport Area”

Incontro con:

Paolo Castaldi (Fumettista e Visual artist)


Paolo Castaldi Fumettista e visual artist milanese, classe 1982.

I suoi graphic novel sono pubblicati in vari paesi d’Europa e del mondo.

La sua prima opera, Etenesh, l’Odissea di una migrante vince in Italia il Premio Boscarato come Miglior autore esordiente, e in Francia, il Prix Valeurs Humaines.

Pubblica in seguito Diego Armando Maradona, Chilometri Zero, Gian Maria Volonté, Pugni, Storie di boxe, e Allen Meyer, graphic novel che inaugura Rami, la prima collana fiction di BeccoGiallo Editore.

Nel 2018 arriva una storia di supereroi “made in italy”, 365 e Zlatan, graphic novel che segna il suo debutto per la collana Feltrinelli Comics e racconta la vita del calciatore Zlatan Ibrahimovic.

Nel 2019, sempre per Feltrinelli Editore, pubblica L’Ora X – Una storia di lotta continua,

Nel 2020 debutta in Francia con un’opera inedita, non tradotta dall’italiano, Vann Nath, per l’editore la Boîte à Bulles. Poco dopo esce in Italia il suo terzo graphic novel per Feltrinelli, La Buona Novella, una trasposizione a fumetti dell’omonimo disco di Fabrizio de André.

Collabora periodicamente con la rivista Linus.


Vi invitiamo a seguire queste indicazioni:

• Per la sicurezza di tutti: evitate assembramenti, indossate la mascherina quando vi alzate dai tavoli, igienizzatevi frequentemente le mani.

• Per garantire la sopravvivenza del festival vi chiediamo di non introdurre bevande di nessun tipo dall’esterno.

• Nel rispetto della campagna “Sherwood Change For Climate Justice” vi ricordiamo che non si potranno introdurre vetro e plastica all’interno dell’area.

• Per il rispetto del nostro vicinato vi raccomandiamo di non suonare percussioni o altri strumenti dopo la mezzanotte!

Sherwood Festival è necessario! E sarà per tutt*.

Non sono necessarie prenotazioni


Infoline: 335.1237814
(Risponde dalle ore 13:00 alle 18:00)
Per info generali: info@sherwood.it

Cinque cerchi di separazione

Presentazione del libro “Cinque cerchi di separazione. Storia di barriere di genere infrante nello sport” (Pagina Uno Ed.)


Ore 20.00 – Libri, Media & Produzioni

Con:

Federico Greco (Autore)

Come nella politica, nell’arte, nel costume e in qualunque altro ambito, sono gli uomini ad aver scritto la storia; le donne restano in secondo piano, la loro è un’assenza rumorosa, quasi scontata. Prima escluse, poi fatte entrare dalla porta di servizio, poi pagate meno per fare le stesse cose, e ancora esigua minoranza nelle sedi in cui si prendono le decisioni, per entrare nel mondo dello sport le donne devono superare ogni genere di resistenze. L’autore mostra come la discriminazione sia un concetto storicamente determinato e veicoli una rilevante differenza d’approccio: “quando è principalmente la linea della classe sociale di appartenenza a determinare l’inclusività, quella del genere non risulta altrettanto escludente.” Lo sport si è mostrato classista (e razzista) prima che sessista.


Vi invitiamo a seguire queste indicazioni:

• Per la sicurezza di tutti: evitate assembramenti, indossate la mascherina quando vi alzate dai tavoli, igienizzatevi frequentemente le mani.

• Per garantire la sopravvivenza del festival vi chiediamo di non introdurre bevande di nessun tipo dall’esterno.

• Nel rispetto della campagna “Sherwood Change For Climate Justice” vi ricordiamo che non si potranno introdurre vetro e plastica all’interno dell’area.

• Per il rispetto del nostro vicinato vi raccomandiamo di non suonare percussioni o altri strumenti dopo la mezzanotte!

Sherwood Festival è necessario! E sarà per tutt*.

Non sono necessarie prenotazioni


Infoline: 335.1237814
(Risponde dalle ore 13:00 alle 18:00)
Per info generali: info@sherwood.it

Quando ti chiamano terrorista

Presentazione del libro di Patrisse Khan-Cullors


Ore 21.30 – Libri, Media & Produzioni

Con l’editore Vincenzo Martorella (Ottotipo Edizioni)

Cresciuta da una madre single in un quartiere povero di Los Angeles, Patrisse Khan-Cullors ha vissuto in prima persona il pregiudizio e la persecuzione della polizia nei confronti degli afroamericani. Il suo attivismo l’ha portata, assieme a Alicia Garza e Opal Tometi, alla fondazione di Black Lives Matter: un hashtag, un movimento, uno slogan di rivendicazione che dal 2013 ad oggi ha riempito le piazze di tutto il mondo e fatto breccia nel dibattito pubblico.
Discutiamo del libro con l’editore Vincenzo Martorella (Ottotipi edizioni).


Vi invitiamo a seguire queste indicazioni:

• Per la sicurezza di tutti: evitate assembramenti, indossate la mascherina quando vi alzate dai tavoli, igienizzatevi frequentemente le mani.

• Per garantire la sopravvivenza del festival vi chiediamo di non introdurre bevande di nessun tipo dall’esterno.

• Nel rispetto della campagna “Sherwood Change For Climate Justice” vi ricordiamo che non si potranno introdurre vetro e plastica all’interno dell’area.

• Per il rispetto del nostro vicinato vi raccomandiamo di non suonare percussioni o altri strumenti dopo la mezzanotte!

Sherwood Festival è necessario! E sarà per tutt*.

Non sono necessarie prenotazioni


Infoline: 335.1237814
(Risponde dalle ore 13:00 alle 18:00)
Per info generali: info@sherwood.it

Smontare la gabbia

Presentazione del libro Smontare la gabbia – Anticapitalismo e movimento di liberazione animale (Mimesis Edizioni).


ore 20.00 – Stand “Libri, Media & Produzioni”

Con:

Marco Reggio (Co-autore)

Il movimento di liberazione animale ha avuto in Italia particolare rilievo negli ultimi anni, a partire dalle campagne contro pellicce e vivisezione sviluppate nei primi anni 2000 da gruppi radicali di ispirazione anarchica ed ecologista. Il culmine di interesse pubblico si è avuto, più di recente, con le mobilitazioni contro l’allevamento Green Hill. Le prassi adottate da associazioni e gruppi animalisti hanno portato a un panorama difficile da “leggere”, in cui convivono dibattiti, strategie e pratiche inedite, spesso in conflitto fra loro. Questa raccolta di saggi si propone di fornire una panoramica su alcune nuove frontiere interpellando collettivi, gruppi, studios* e attivist* che partecipano alla ricerca teorica e alle iniziative di questa galassia estremamente eterogenea. Un testo volutamente situato e partigiano, ma attento a cogliere non solo il carattere specista delle società moderne (e dell’Italia contemporanea, in modo particolare) ma anche le criticità dello stesso movimento e delle sue numerose anime interne. L’approccio intersezionale che attraversa la raccolta di scritti si avvale delle esperienze di ricerca e attivismo che hanno saputo mettere in connessione, fra gli altri, animal studies, transfemminismo queer, istanze antirazziste e anticapitaliste, resistenza animale e sociologia dei movimenti per articolare un discorso antispecista schierato contro il qualunquismo di un certo animalismo di destra o comunque “spoliticizzato”. Postfazione di Massimo Filippi.


Vi invitiamo a seguire queste indicazioni:

• Per la sicurezza di tutti: evitate assembramenti, indossate la mascherina quando vi alzate dai tavoli, igienizzatevi frequentemente le mani.

• Per garantire la sopravvivenza del festival vi chiediamo di non introdurre bevande di nessun tipo dall’esterno.

• Nel rispetto della campagna “Sherwood Change For Climate Justice” vi ricordiamo che non si potranno introdurre vetro e plastica all’interno dell’area.

• Per il rispetto del nostro vicinato vi raccomandiamo di non suonare percussioni o altri strumenti dopo la mezzanotte!

Sherwood Festival è necessario! E sarà per tutt*.

Non sono necessarie prenotazioni


Infoline: 335.1237814
(Risponde dalle ore 13:00 alle 18:00)
Per info generali: info@sherwood.it

Nella giungla di carta

Nella giungla di carta: viaggio nel mondo editoriale e librario italiano


ore 20.00 – Stand “Libri, Media & Produzioni”

Con:

Mauro Muscio (Asterisco Edizioni e Libreria Antigone)
Anna Matilde Sali (Eris Edizioni)
Barbara Da Forno (Libreria Zabarella)
Guido Ostanel (BeccoGiallo Edizioni)
Fabiano Mari (Tamu Edizioni)

Pagine digitali e inchiostro su carta, copertine da incorniciare e font da apprezzare, traduzioni curate e storie potenti, distribuzione capillare e attenzione alla filiera: questi sono solo alcuni degli aspetti che ruotano intorno al mondo del libro e della lettura. Eh, sì. Prima di tutto infatti ci sono autori e autrici che rendono magico e ricco il mondo librario.
Un viaggio da Sud a Nord, tra editoria e libreria per indagare e curiosare la giungla libresca italiana.

Asterisco Editore è una casa editrice indipendente di Milano nata “per indagare, approfondire e divulgare temi specifici di attualità sotto un punto di vista storico, sociale e politico. Un progetto che vuole costruire la propria identità sull’infedeltà alla norma sessuale e di genere”.

Eris Edizioni: casa editrice indipendente di Torino nata nell’anno dell’onda, ovvero nel 2009, e forse anche per questo le “piace navigare in mari inesplorati, profondi e bui. Per portare a galla quello che altri non vedono. Per questo ci troverete sempre dove meno ve lo aspettate”.

Tamu Edizioni: casa editrice indipendente e collettiva napoletana che pubblica narrativa e saggistica muovendosi “lungo le pieghe della realtà contemporanea, ne percorre le principali linee di rottura e mette in luce le specificità dei diversi Sud in un mondo sempre più interconnesso.”

BeccoGiallo Edizioni: casa editrice indipendente “specializzata nella produzione e nella pubblicazione di libri a fumetti” e che già dal nome segna il suo impegno civile e antifa nel mondo dei libri.

Libreria Zabarella: una libreria indipendente specializzata in editoria indipendente e che rende speciale il suo spazio anche con “incontri con l’autore, mostre, workshop di grafica e illustrazione, tè letterari.”


Vi invitiamo a seguire queste indicazioni:

• Per la sicurezza di tutti: evitate assembramenti, indossate la mascherina quando vi alzate dai tavoli, igienizzatevi frequentemente le mani.

• Per garantire la sopravvivenza del festival vi chiediamo di non introdurre bevande di nessun tipo dall’esterno.

• Nel rispetto della campagna “Sherwood Change For Climate Justice” vi ricordiamo che non si potranno introdurre vetro e plastica all’interno dell’area.

• Per il rispetto del nostro vicinato vi raccomandiamo di non suonare percussioni o altri strumenti dopo la mezzanotte!

Sherwood Festival è necessario! E sarà per tutt*.

Non sono necessarie prenotazioni


Infoline: 335.1237814
(Risponde dalle ore 13:00 alle 18:00)
Per info generali: info@sherwood.it